E' bello pensare che dove finiscano le mie dita debba cominciare in qualche modo una chitarra. Fabrizio De Andrè.

martedì 25 aprile 2017

Infernus - il mio Art Quilt a Verona Tessile

Infernus - seminatori di discordia e scismatici
Soggetto: Bertrand de Born tiene in mano la sua testa come fosse una lanterna parlando con Dante e Virgilio.
In basso le anime dannate trafitte da diavoli armati di spada.
Curatore: Simone Forlani
Autore: Aurora Nuovo
Materiali: cotone americano, cotone italiano, seta, filati di cotone e sintetici
Tecniche: pittorico, freemotions
Visibile assieme a tutta la collezione a Verona Tessile fino al 30 aprile

mercoledì 12 aprile 2017

Mistery Time for Patch - tappa 6

Tagliati i pezzi:

Giro del mondo - stirati tutti e gatti misti

Stamattina stirando le ultime piastrelle mi sono accorta che avevo dimenticato un mare. Ma avevo anche terminato tutte le file da 5 quadratini pronti. Quindi mi sono messa a prepararne di nuove... Con l'aiuto dei gatti...





Giro del mondo fino alla tappa 19

Da stirare... Sotto Muffola.


Poi ho finito l'appretto e non ho potuto stirarle tutte... 

martedì 11 aprile 2017

sabato 8 aprile 2017

Flowers stitch foot

Arrivato in paio di giorni fa, ma non sono ancora riuscita a provarlo...

martedì 4 aprile 2017

La Trappe - Bockbier

Amara é questa bock della belga trappista La Trappe. Frati cistercensi belgi che adottano una tecnica monacale tedesca. Un incontro di tradizioni ecclesiastiche.
Sapore forte ma poco complesso, corposa e decisa. Velata affumicatura e più percepibile tostatura, da tipica tradizione bock. Adatta come accompagnamento a piatti altrettanto sostenuti.

- Ernust

sabato 1 aprile 2017

Chimay - Blonde Dorée

Chimay etichetta oro. Bionda dorata.
Una trappista belga che definirei elegante. Frutta, luppolo, lievito... leggermente acidula. Il tutto però non spinto, ma moderato. Non é il mio genere, ma l'assenza dell'aggrumato che invece é solito essere presente in questa tipologia non me la fa completamente dispiacere.
Ha il difetto che più la si beve e più la complessità di sapori si appiattisce, quindi va bevuta lentamente.
Questa era l'ultima che mi mancava della famiglia Chimay, e la loro vincitrice é l'etichetta blu.

- Ernust